Mindfulness. Meditazione sul respiro. Poco più di 10 minuti (per principianti)

La pratica seduta di consapevolezza del respiro è una pratica base della mindfulness, presente in tutti i protocolli mindfulness-based.
Essa consiste nel mettersi seduti per un certo tempo e portare intenzionalmente l’attenzione al proprio respiro spontaneo, senza giudicarlo, senza cercare di forzarlo o di correggerlo, ma incontrandolo così com’è e accettandolo, standoci insieme intimamente, con curiosità, sollecitudine, gentilezza, apertura.
Prima o poi può capitare di distrarsi (e non una sola volta…).
Ma non è un problema. Quando ci accorgiamo che la nostra attenzione si è allontanata dal respiro, senza giudicare o rimproverare noi stessi, ci limitiamo a notare quali pensieri occupano la nostra mente e, senza lottare contro di essi o cercare di cacciarli, semplicemente li lasciamo andare, riportando dolcemente l’attenzione al respiro.
All’inizio una pratica formale di osservazione del respiro può non risultare tanto semplice. Per questo motivo, prima di avventurarsi in una meditazione sul respiro di venti, trenta o più minuti, può essere utile accostarsi alla pratica gradualmente cominciando a sedersi con il respiro per periodi più brevi.
Per agevolare i principianti, ho registrato una traccia audio che guida la pratica per circa dieci minuti

Leave a Reply